Scuola Secondaria di Primo Grado "Puccini" di Firenze

Docente responsabile Paolo Boschi

Le date di scadenza degli alimenti? Gli italiani non le guardano…

Gli italiani non rispettano le norme di sicurezza sui cibi, infatti si stima che il 12% degli italiani non controlla le date di scadenza degli alimenti. Questo è il risultato di un sondaggio online su 2500 persone dal portale “Il Ritratto della salute”, il 41% delle quali dichiara di ignorare il fatto che a tavola si prevenga il cancro.
Perciò gli italiani – la cui maggior parte si distrae al supermercato – non porta attenzione a ciò che finisce sulla propria tavola e non legge l ‘etichetta degli ingredienti.
Nonostante tutto questo il 62% degli italiani pensa di seguire un‘alimentazione corretta, il 38% dichiara di scegliere un prodotto in base al prezzo, mentre il 22% sostiene di non avere le conoscenze adeguate in merito, infatti l’89% vorrebbe maggiori informazioni sull’argomento.
Quasi la metà degli italiani non sa che grazie ad una dieta equilibrata è possibile prevenire tumori al colon, mammella, pancreas, ovaie, rene, esofago, cervice e utero; inoltre l’oncologo Francesco Cognetti afferma che la prevenzione del cancro inizia dalla tavola, ma solo un italiano su tre ne è consapevole, sempre a tavola, oltre che a prevenire il 30% dei tumori, la corretta alimentazione previene l’85% delle malattie cardiovascolari, per questo è consigliabile seguire uno stile di vita sano.
I dati sull’obesità degli italiani sono sbalorditivi, infatti, anche se la nostra dieta è mediterranea, un adulto su tre è in sovrappeso e uno su dieci e oltre 24 milioni di persone si dichiarano sedentarie, 8 milioni bevono troppi alcolici e il 22% della popolazione sopra i 15 anni fuma regolarmente nonostante che il limite minimo per assumere nicotina sia di 18 anni. Insomma, nonostante tutti i progressi dell’umanità, uno dei grandi problemi per le persone è la malnutrizione.
Cosimo Barducci 2D

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone