Scuola Secondaria di Primo Grado "Puccini" di Firenze

Docente responsabile Paolo Boschi

Rivoluzionata la geografia dei continenti: Africa, Europa, Asia, America, Oceania, Antartide e… Zealandia?!

Alcuni studiosi hanno ipotizzato la presenza, in passato, di un ottavo continente chiamato Zealandia di cui, però, rimane ancora oggi solo il 6%, mentre il restante 94% è sommerso dal Pacifico. Il continente scomparso sarebbe situato a est della Australia e le terre emerse corrisponderebbero alla Nuova Zelanda e alla Nuova Caledonia. L’estensione stimata sarebbe di 4,9 milioni di metri quadrati di terra cioè i 2/3 dell’ Australia, dalla quale si sarebbe separato tra i 60 e gli 85 milioni di anni fa. La frattura provocata da questa scissione sarebbe visibile nella costa del Queensland, lungo il Cato Trough, dove le due croste continentali distano 25 km l’una dall’ altra. Nick Mortimer ha affermato che non è solo un nome da aggiungere ai continenti ma che l’esplorazione di queste terre sommerse ci aiuterà nel comprendere meglio la coesione e la frammentazione della crosta continentale. Il primo a ipotizzarne l’esistenza è stato Bruce Luyendyk, geofisico dell’ Università della California, nel 1995. Anche oggi studiamo i movimenti tettonici che hanno modificato nei millenni la crosta terrestre e gli scienziati formulano nuove ipotesi tali da poter riscrivere la storia del nostro pianeta rispetto a quella studiata oggi sui libri scolastici. Recente è anche un altro studio, realizzato da geologi della università di Witwatersrand, che ridisegna gli antichi continenti individuandone un altro nelle terre sommerse sotto le isole Mauritus: sarebbe Maurita, un frammento dell’antico continente Gondwana, staccatosi dal Madagascar 80 milioni di anni fa per venire poi ricoperto dalle eruzioni vulcaniche successive.
Leonardo Fattori 2D

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone