INTERVISTA AL GIORNALISTA GOFFREDO BUCCINI

Noi della seconda A giovedì  23 marzo abbiamo  intervistato il noto giornalista Goffredo Buccini, che gentilmente ci ha dato utili nozioni per intraprendere la carriera giornalistica. Ha lavorato come direttore della sede de “Il Corriere   della sera” a Roma, è stato per tre anni in America come inviato speciale, ha scritto per numerose testate ed  è stato in tutto il mondo, per raccogliere informazioni su cui poi scrivere.

Ecco le domande che gli abbiamo rivolto:

Cosa l’ha spinta a svolgere questo lavoro?

Ho cominciato a lavorare in questo settore con l’idea di cambiare la società e di aiutare la gente, spinto dalla passione per gli altri.

Cosa ci consiglierebbe per intraprendere questa carriera?

Innanzitutto bisogna leggere molto, libri di tutti i generi, dai romanzi ai manuali. Per svolgere bene questo mestiere inoltre, è essenziale la capacità di dialogare con le persone,  riuscendole a capire e contestualizzare quindi gli argomenti.

Quali argomenti preferisce trattare?

Principalmente, mi piace trattare di politica e cronaca, visto che ho cominciato proprio con la cronaca nera: è una “palestra” importante per questo mestiere. Il mio  è un lavoro straordinario perché permette di girare il mondo ma per farlo, bisogna avere il coraggio di manifestare e poi sostenere le proprie idee.

Data la tanta fatica del suo lavoro, ha dei rimpianti o è felice di ciò che ha fatto?

Sono molto felice e mi ritengo fortunato di poter fare nella vita ciò che amo e di aver  trasformato la mia passione  nella mia professione, anche se purtroppo qualche volta sono costretto a sacrificare la mia famiglia, a cui devo tanto per quanto riguarda  l’ appoggio e  la pazienza.

Qual è l’aspetto migliore del suo lavoro?

Questo lavoro ti mantiene vivo e per farlo, devi essere giovane dentro, cosa che accade necessariamente se svolgi con passione questo mestiere.

Attualmente, a cosa sta lavorando?  

Sto lavorando ad un commento complicato sulla conoscenza e la credenza nel “Grillismo”.

Ha  mai affrontato il tema del degrado dei parchi?  

Sì,  più volte, in particolare di Villa Ada, che è in uno stato davvero vergognoso.

Il giornalista ha concluso l’intervista dicendo che bisogna valorizzare maggiormente le aree verdi del nostro quartiere, che purtroppo  sono tenute male.

Ringraziamo Goffredo Buccini per averci dedicato il suo prezioso tempo e per averci fatto  apprendere numerose informazioni  sul giornalismo.

 

CLASSE SECONDA A

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone