INTERVISTA ALLA PRESIDE PROFESSORESSA MARIA LAURA CALAMIDA

La seconda A ha intervistato la ex preside della nostra scuola, Professoressa Maria Laura Calamida, che ha diretto il nostro istituto per tanti anni, fino al 2016. Attualmente è stata in Baviera, regione che ama molto, e sta studiando il tedesco: lo trova  difficile ma vuole studiarlo perché per lei è una lingua molto interessante ed appassionante. La preside ha spiegato che il suo lavoro è stato davvero molto complicato: infatti dal 2000, ha dovuto  gestire gli istituti assumendone la rappresentanza legale, divenendo responsabile  della  gestione finanziaria  e assumendo  il ruolo di datore di lavoro. Ha dovuto ovviamente continuare a   coordinare professori,    alunni e personale scolastico.  Con l’accorpamento della nostra scuola con la primaria e la fusione in Istituto Comprensivo “Sinopoli-Ferrini”,  ha  gestito più di 1400 alunni.

La nostra classe  le ha posto qualche  domanda.

Le è piaciuta l’esperienza di dirigere la nostra scuola per molti anni?

Si, mi è piaciuta moltissimo ed è stata l’esperienza migliore che ho avuto nella carriera di dirigente scolastico, soprattutto perché ho avuto l’occasione di partecipare a molti progetti importanti e perché ho potuto ampliare l’offerta formativa della scuola  media costituendo  le  sezioni di teatro, giornalismo, latino e la sezione  sportiva.

Che cosa Le manca di più della scuola?

Sicuramente il contatto con gli studenti, con gli insegnanti e con il personale scolastico: si era instaurata davvero una forte collaborazione.

È stata felice di intraprendere questo lavoro?

Felicissima sia perché era un mio sogno, sin da quando ero molto giovane, sia perché ho studiato molto per ottenere questo incarico.

La nostra classe non  dimenticherà mai gli  insegnamenti della preside Calamida, che rimarrà nella storia della nostra scuola, dal momento che  insieme a lei il nostro istituto ha fatto davvero enormi progressi.

 

CLASSE SECONDA A

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone