Libere

25 Aprile al “Savoia” di Chieti

Nel settantaduesimo Anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, gli studenti sono stati protagonisti della conoscenza. La lotta partigiana è stata analizzata, studiata dal punto di vista delle donne che, combattendo il nazifascismo, hanno avviato anche un lungo, difficile ed inarrestabile processo di liberazione di se stesse. La Resistenza femminile non fu solo azione partigiana, ma segnò l’inizio dello smantellamento della figura della donna ingabbiata nei ruoli di madre, moglie e figlia: da quel momento nacque nelle donne il desiderio di autodeterminazione, di essere libere, come appunto evidenzia il titolo della rappresentazione che si snoda tra ricerca storica, letture, film e musica.

a cura della Prof.ssa Rina Di Crescenzo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone