Scuola Secondaria di Primo Grado "Puccini" di Firenze

Docente responsabile Paolo Boschi

Ecco come cambia il cervello quando impariamo

Un gruppo di ricercatori italiani dell’Istituto Italiano di Tecnologia ha descritto per la prima volta la struttura delle sinapsi, cioè i punti di contatto tra due cellule nervose.
Grazie a tecniche di microscopia ottica, i ricercatori hanno osservato in che modo le connessioni nervose si modificano mentre “impariamo” qualcosa: questo processo produce un aumento delle dimensioni della sinapsi e un cambiamento della loro struttura interna. Oltre a tutto ciò, hanno osservato che nell’apprendimento avviene una delocalizzazione che dà stabilità strutturale e funzionale alle sinapsi favorendo il processo di apprendimento e di memorizzazione.
Il neuroscienziato Andrea Barberis ha definito l’importanza della scoperta in questo termini:”La sinapsi è stata considerata per lungo tempo un’entità indivisibile, così come l’atomo è stato creduto essere l’unità fondamentale della materia.”
La scoperta è stata possibile grazie alla collaborazione di un gruppo di neuroscienziati insieme ad un team di nanofisici con a capo Francesca Cella. Grazie a questa rivelazione sarà molto piu facile trovare una cura a malattie come l’autismo e l’epilessia.
Greta Bacconi – Classe 3D

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone