Scuola Secondaria di Primo Grado "Puccini" di Firenze

Docente responsabile Paolo Boschi

Il “grande vuoto” intorno a Saturno

Da poco, la sonda Cassini, si è “immersa” fra Saturno e i suoi anelli, registrando dati impensabili fino a questo momento… Attorno al “pianeta degli anelli” pare esserci un enorme vuoto, senza polveri né vari corpuscoli. La spedizione è stata realizzata grazie alla collaborazione fra Nasa, Agenzia Spaziale Europea e Agenzia Spaziale Italiana e prevede ben 22 “tuffi” fra gli anelli di Saturno, di cui il primo è appena stato effettuato lo scorso 26 aprile e, diverse ore dopo, ha inviato i dati del primo viaggio, dimostrando la quasi completa assenza di particelle fra il pianeta e i suoi anelli. Fino ad ora, nessuna sonda si era mai avvicinata tanto alla superficie di questo corpo celeste, infatti si temeva che attraversando la zona degli anelli, la sonda Cassini si scontrasse con corpuscoli che avrebbero potuto danneggiarla… Per questo si era progettato l’arrivo “di spalle”, cioè la sonda sarebbe stata protetta da una antenna parabolica di circa 4 metri di diametro con funzione di “scudo”. Ma osservando le informazioni raccolte, gli esperti con il compito di analizzare i dati hanno scoperto che lo spazio da cui è passato Cassini è molto più “vuoto” di quanto pensassero: sono state riscontrate pochissime particelle e nessuna superiore al millesimo di millimetro.
Viola Maestri – Classe 3C

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone