Titolo? Solo amici!

Gridare, sognare ad occhi aperti, un goccetto di birra con gli amici, una sorpresa, l’ansia che l’auto non passa e non si torna più a casa, la musica che spinge quando noi sentiamo il battito dei nostri cuori accelerato per l’emozione di rivederci e di immaginare noi tra 30 anni o più a fare le stesse cazzate. Magari con più responsabilità, ma sempre uniti e forti come quel gruppo che desideravo quando ero un bambino, non credo alla forza di Dio, ma credo al destino, che se oggi sono diventato un ragazzo serio a scuola e fuori un ragazzino che fa cazzate è grazie a voi, che mi avete insegnato a divertirmi. Non mi riferisco solo a questa sera, ma in generale, perché noi siamo una famiglia e comunque vada, anche se ci saranno conflitti, gente che ci sputa, ci commenta in negativo, noi ridiamo a tutto ciò: la forza del sorriso non può battere una cruda invidia… per questo sopra un grigio palcoscenico è un palco dove le emozioni sono gli attori della mia vita… nostra!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone