Ascisse e ordinate – Poesia

Un enigma,

un rompicapo,

una banalità,

ognuno ha una sua visione

del piano cartesiano.

Argomento di scuola,

forse incomprensibile,

numeri positivi,

numeri negativi,

e le coordinate,

che ti fissano insistentemente,

in attesa di trovare il proprio posto.

Nella nostra vita c’è sempre

un “piano cartesiano”,

un’asse X e un’asse Y

che ti dicono dove andare,

che ti guidano, come una bussola.

Perché, anche se non ce ne accorgiamo,

c’è sempre qualcosa che ci spinge,

nelle azioni che compiamo

e nel modo in cui le facciamo.

 

Viola Maestri – Classe 3C

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone