La storia di Bear Grylls (sarà tutto vero?)

Edward Michael Grylls, noto semplicemente come Bear Grylls, è un nordirlandese nato il 7 luglio 1974: è diventato famoso per delle trasmisioni televisive survival come “Manvs Wild” e nel 2010 ha condotto il programma “L’Utimo sopravvissuto – Metropolis”. All’età di 23 anni Bear Grylls ha scalato l’Everest ed è il cittadino britannico più giovane a scalarlo. Dal 1994 al 1997 è entrato nel 21° reggimento dei SAS ed ha fatto il soldato part-time. Nel 1996 è vittima di un incidente paracadutistico in Africa settentrionale: il suo paracadute si strappa a 1.200 metri di altezza e si apre parzialmente, facendolo cadere a terra sulla schiena e causandogli la frattura di tre vertebre.Trascorre i dodici mesi successivi in riabilitazione, prima di dirigere i suoi sforzi nel tentativo di realizzare il suo sogno d’infanzia: scalare il Monte Everest.
Molti critici dicono che siccome è seguito da una troupe televisiva, viene aiutato nelle situazioni pericolose, e inoltre che non indichi la sua vera posizione, infatti in una puntata Bear dice di trovarsi su un’isola invece si trova in una penisola hawaiiana.
Nei programmi da lui condotti Bear Grylls insegna come sopravvivere in luoghi ostili come deserti, giungle e ghiacciai con degli strumenti appositi (e da lui sponsorizzati). Un personaggio interessante, anche se permangono dubbi se sia genuino tutto ciò che lo riguarda.
Niccolò Serni – Classe 2D

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone