Scuola Secondaria di Primo Grado "Puccini" di Firenze

Docente responsabile Paolo Boschi

Hunger Games: il Canto della Rivolta

Katniss è ancora in vita nonostante la forzata partecipazione ai settantacinquesimi Hunger Games.
Katniss e gli altri tributi hanno deciso di mettere in atto il piano ideato da Betee durante i giochi, che ha permesso ai tributi di fuggire, ma alcuni sono stati catturati: Peeta, Johanna e la ragazza per cui Mags si è offerta volontaria, Annie.
La nostra dinamica protagonista è stata salvata e portata al distretto 13, il quale aveva un bunker in cui i rivoluzionari si sono rifugiati. Ma Katniss è disperata. Peeta è stato rapito, e il distretto 12 è stato distrutto: solo 915 abitanti su 10.000 si sono salvati.
Inizia quindi la guerra contro Capitol, la seconda. Che ovviamente non potrà essere vinta. Non potrà essere vinta se tutta Panem non combatte. Per questo Katniss dovrà essere il volto e la voce della rivoluzione. Dovrà essere la “Ghiandaia Imitatrice”. Girerà dei video di propaganda, detti “pass-pro” che avranno lo scopo di unire Panem nella lotta contro Capitol.
Dai pass-pro, alla vera e propria battaglia a Capitol City. Il terzo e ultimo capitolo della saga di “Hunger Games” è l’attesa conclusione della saga-capolavoro di Suzanne Collins.
Edoardo Lolli – Classe 2D

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone