“La fabbrica di cioccolato” di Roald Dahl

Il protagonista Charlie vive insieme ai suoi nonni perché i genitori non possono prendersene cura. Loro hanno trasferito al nipote la passione per il cioccolato Wonka, infatti tutti i giorni, quando torna da scuola, il ragazzo si compra una barretta di cioccolata.
Un giorno Charlie legge sulla confezione che il signor Willy Wonka ha fatto inserire in cinque scatole di cioccolato, destinate in tutto il mondo, un biglietto d’oro che permette la visita gratuita della sua industria. Sono stati già trovati quattro dei cinque biglietti vincenti e Charlie è convinto che le probabilità di trovare l’ultimo siano rare. Passata una brutta giornata scolastica, Charlie, per addolcirla, decide di comprare il suo amatissimo cioccolato. Aperta la confezione, rimane incredulo alla vista del biglietto d’oro. Lo stesso vale per i suoi nonni. Il giorno della visita Willy Wonka attende fuori dall’industria Charlie e gli altri quattro vincitori che li accoglie calorosamente. Inizia il lungo ed emozionante percorso attraverso tutte le fasi della produzione del cioccolato. Alla fine della visita il signor Wonka li accompagna all’uscita e tutti e cinque escono con un’espressione sul volto di soddisfazione e meraviglia.
Questo libro di Roald Dahl mi è piaciuto molto in quanto la lettura è risultata appassionante grazie alla narrazione dettagliata della storia vissuta dal protagonista Charlie. Ho apprezzato molto l’autore quando descrive in modo molto dettagliato il sapore e la consistenza del cioccolato dell’industria Wonka. Addirittura durante la lettura ho avuto la salivazione stimolata perché sono riuscito a sentire il sapore del cioccolato nella mia bocca. Se qualcuno volesse provare la mia stessa sensazione consiglio la lettura di questo libro.
Niccolò De Luca – Classe 2C

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone