Crociera da Marte – Racconto

È il primo di luglio e tutti sono impazienti di partire per la tradizionale crociera.
Tutti preparano i bagagli stando attenti ad aver preso tutto quel che serve per le escursioni.
Mentre tutti si affrettavano a sistemarsi per partire, si sentì una strana turbolenza. Ed un altoparlante annunciò a gran volume: “La nave è partita dal porto ed è già pronta per attraccare”. Un’altra voce avvertì i viaggiatori: “Rammento ai lucertoliani di non allontanarsi dalla nave senza la vostra guida che, vi ricordo, vi accompagnerà per tutta la superficie marziana.” A quelle parole i lucertoliani corsero verso le proprie guide.
Il giro durò due ore e fu davvero un’emozione forte quando i lucertoliani arrivarono sulla Terra, perché avevano paura di essere scoperti dai terrestri che, pure se non molto intelligenti, erano forti guerrieri.
Appena i lucertoliani scesero dalla nave, scoprirono però che i terrestri erano piccolissimi, infatti i terrestri erano alti solo qualche swantzech al loro confronto. Dopo il giro guidato tornarono nella nave tutti soddisfatti, mentre i terrestri avevano avuto tanta paura.
Ancora oggi i Lucertoliani si stupiscono della reazione dei terrestri: pure se di piccole dimensioni, sembravano forti, dato che erano ricoperti da una corazza biancastra che sembrava indistruttibile, poi il loro viso era ricoperto da dei peli che sembravano molto pericolosi. Però, Terrestri o non Terrestri, la visita è stata molto apprezzata…

 

Michele Meglio – Classe 1B
Scuola Secondaria di primo grado “Puccini” di Firenze

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone