Scuola Secondaria di Primo Grado "Puccini" di Firenze

Docente responsabile Paolo Boschi

Io e la grammatica

Non mi sono mai relazionato bene con la grammatica perché non ho mai capito l’utilità di imparare alcune regole a memoria, ad esempio imparare e saper distinguere le congiunzioni, infatti non mi è mai servito finora. Poi un’altra cosa che non capirò mai è perché le professoresse fanno imparare a memoria le poesie che poi non riprenderò più nella vita reale; tra l’altro, in alcuni casi sembra di averla capita ma poi scopri che è più difficile di quel che puoi pensare. I professori ci dicono che la grammatica è bella, ma solo quando vai a studiarla capisci che è noiosa. Secondo il mio parere qualunque cosa tu debba imparare a memoria diventa noiosa e perde tutto il suo fascino. Per questo la scuola la fa sembrare noiosa e ripetitiva quando dovrebbe essere una materia piacevole che ha la funzione di farci capire da dove deriva la nostra lingua e di farci ragionare sul significato di ciò che diciamo nella vita di tutti i giorni. E in più le professoresse, invece di tener conto di questo diffuso stato d’anima, assegnano una miriade di compiti per farci anche stancare…
Michele Meglio – Classe 1B

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone