Scuola Secondaria di Primo Grado "Puccini" di Firenze

Docente responsabile Paolo Boschi

“Le avventure di Jim Bottone” di Michael Ende

Nella città di Coloropoli arriva per posta un pacco contenente un bambino appena nato che verrà affidato ad una signora di nome Coosa che lo chiamerà Jim Bottone. Il bimbo un giorno incontra Luca il Macchinista e approfondendo la conoscenza diventeranno molto amici, anzi, quasi “fratelli”. Con l’aiuto della locomotiva Emma (che si trasformerà in nave), il macchinista e il ragazzo vivranno moltissime avventure, approdando su molteplici isole. Le due avventure più importanti che caratterizzeranno la vita di Jim saranno rispettivamente quella in cui scopre le sue origini e l’altra in cui si innamora di una principessa di nome Li Si e con la quale si fidanzerà.
Questo libro di Michael Ende mi è piaciuto molto in quanto la lettura è risultata scorrevole grazie alla narrazione di vicende divertenti vissute dai protagonisti, Jim Bottone e Luca il macchinista. Ho apprezzato molto anche la creatività e la fantasia dell’autore nella stesura del libro. Le avventure, che ritengo siano state le più importanti, narrano vicende che danno un messaggio istruttivo, come ad esempio l’importanza dell’amicizia, che va coltivata con sincerità ed onestà (e che caratterizzano i rapporti fra amici), ed anche dell’amore. Per tutto quanto sopra, consiglio a tutti i miei compagni, la lettura de “Le avventure di Jim Bottone”.
Niccolò De Luca –  Classe 2C

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone