I.C. Calderini Tuccimei di Roma

Docente responsabile Tiziana Di Crescenzo

Il lavoro minorile in Pakistan

In Pakistan il lavoro minorile è perfettamente legale. Uno dei motivi per cui è presente è per l’economia del paese povera, per la mancanza di cibo e medicine. Oltre 8 milioni di bambini tra gli 8 e i14 anni lavorano per restituire i debiti dei loro genitori. Questi mandano i propri figli a lavorare nelle fabbriche di tappeti, mattoni, stoffe, palloni… Una volta presi dal padrone vengono trattati come schiavi, lavorando tutto il giorno e pagati quasi niente. Le ore da lavoro sono massacranti e le pause sono pochissime, anche il cibo è poco. Anche i luoghi dove lavorano e dove dormono sono sporchi e malcurati. Una volta che sono troppo grandi in certe fabbriche, come quella dei tappeti, i bambini più grandi non possono più lavorare quindi vengono mandati via.
L’UNICEF è il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia che si occupa della protezione dei diritti dei minori.

Daniela Movileanu, III A

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone