LA RECENSIONE. IL PIANETA DEL TESORO.

TITOLO DEL FILM : “ Il pianeta del tesoro “
REGISTA : Ron Clements, John Musker
PAESE E ANNO DI PRODUZIONE : Stati Uniti nel 2002
DURATA : 95 minuti
BIANCO E NERO O COLORE : Colore, animazione
PERSONAGGI PRINCIPALI : Jim, Dottor Delbert Doopler, Capitano Amelia,John
Silver, Morph, Sarah Hawkins
PERSONAGGI SECONDARI : Ben, Scroop, Primo ufficiale Arrow, Billy BONES, Ciurma, Capitano Nathaniel Flint
GENERE : Animazione, Avventura e Fantascienza
FONTE LETTERARIA : Tratto dal romanzo “ L’ISOLA DEL TESORO “ del 1987 di ROBERT LOUIS STEVENSON
LUOGO E TEMPO : Montressor, Lo spazioporto di Montressor, la R.L.S. Legacy (una nave ) ; si svolge nel futuro
PROTAGONISTA: E un ragazzo cresciuto senza un padre che aveva abbandonato la famiglia. Jim è un ragazzo appassionato di pirati e si caccia sempre nei guai, ha circa 16 anni e da quando era piccolo voleva trovare il pianeta del tesoro.
FATTI : In ordine cronologico

TRAMA : Questo film parla di un tesoro nascosto in un pianeta, che Jim vuole trovare con una mappa di forma sferica. Il pirata cyborg John Silver vuole rubare la mappa per prendere lui il tesoro.
Jim vive a Montressor con sua madre, lui combina sempre guai e si diverte ad andare sul suo skateboard solare. Quando Jim entra in possesso della mappa parte con il Dottor Delbert Doopler per lo spazioporto e affronta tante avventure insieme a lui e agli altri passeggeri sulla nave, la R.L.S. Legacy guidata dal capitano Amelia.
Il capitano fa lavorare Jim in cucina con John Silver. Jim dopo un pò di giorni scopre che John e la ciurma collaborano per rubare la mappa e trovare il tesoro, Jim allora si sente tradito però alla fine dell’avventura i due troveranno il modo di diventare amici.

Il film mi è piaciuto. Le scene più belle per me: quando John Silver “regala” le monete d’oro che ha preso sull’isola a Jim; quando la mamma e Jim si rivedono al’ ritorno dal viaggio.
I personaggi mi hanno suscitato simpatia ma anche indifferenza per esempio Morph allo stesso tempo era adorabile ma per me non aveva un ruolo preciso in questa storia, però il personaggio che mi ha colpito di più è stato il robot perchè serviva allo svolgimento della storia ed era anche simpatico.
Il messaggio del film è : bisogna credere nel proprio futuro e non arrendersi mai, e credere sempre in sè stessi.
Il film è stato molto bello, ma avrei preferito un finale diverso, per esempio che dopo la festa di Jim che era diventato militare si vedesse un pezzo della sua vita, con suo figlio che gli chiedeva di leggere un libro di pirati e finire in modo che Jim si ricordasse della sua infanzia.

Andra Mircea 2 F

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone