Tempestata: dall’informazione al tormento.

Generazioni Connesse denuncia gli errori commessi sui social, per rendere questi più sicuri.

Generazioni connesse, programma attraverso il quale la Commissione Europea promuove strategie per rendere internet un luogo più sicuro, ha ideato una miniserie, “i Super Errori, nata allo scopo informare i giovani sul corretto uso della rete e per rimproverarne alcuni comportamenti errati.

La serie è infatti incentrata sugli sbagli più frequenti degli utenti.
Il secondo di questi errori è quello commesso da Tempestata, una giovane ragazza che rivela ai social le sue più intime informazioni personali, scatenando così varie reazioni di altri utenti, i quali cominciano a non darle tregua sui social, a tormentarla, a tempestarla.

Questo esempio è molto vicino alla realtà di tutti i giorni, e per questo, Generazioni Connesse denuncia a scopo informativo il grande errore di Tempestata, ossia quello di aprirsi esageratamente sui social, permettendo inconsapevolmente a chiunque di fare un uso negativo dei dati condivisi.
L’errore riguarda per lo più i giovani, che sono i principali destinatari del messaggio che il programma ha il compito di trasmettere, in quanto, per utilizzare internet in modo sicuro, bisogna riconoscere l’importanza del diritto alla privacy e mettere soprattutto in atto consapevolezza e maturità, le quali alle volte scarseggiano e provocano danni alla persona e alla sicurezza che si cerca di ottenere su un portale vasto come quello che offre la rete, come la nascita di cyber-bullismo e altre forme di utilizzo inappropriato.

Generazioni 2.0 – Paolo Ferrara 

Federica Cantoro

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone