Silverselfie – potresti essere proprio tu !

Sicuramente ti starai chiedendo chi sarà mai questo soggetto, vero? Bene, vieni con me e ti illustrerò brevemente chi si nasconde dietro a questa maschera scintillante e scopriremo insieme che non è molto distante dalla nostra realtà.

Qual è la prima cosa che fai in vacanza davanti ad un panorama mozzafiato? Cosa posti più frequentemente sul tuo profilo Instagram? Che tipo di foto occupano la maggior parte dello spazio di memoria nel tuo smartphone? E ancora, durante una serata tra amici, cosa non potete proprio dimenticare di fare? Bene, se almeno a tre domande su quattro la tua risposta è “Selfie”, allora questo Silverselfie potresti essere proprio tu.

Il Selfie (o autoritratto), venne inventato per la prima volta il 13 Settembre del 2002 per poi diventare parola dell’anno nell’Oxford Dictionary solo nel 2013. D’allora, infatti, è iniziata l’ascesa del selfie che, essenzialmente, ci aiuta ad immortalare momenti della nostra giornata senza l’aiuto di seconde persone per scattare la foto.

Il fenomeno si è esteso così tanto, da necessitare un monumento, costruito in una cittadina del Texas. Fin qui, tutto pos

itivo, se non fosse che il selfie, invece che aiutare la persona a ricordare un momento vissuto, sta prendendo sempre di più importanza in modo tale da non far vivere più la gente per il momento in sé, ma per la foto che ne potrebbe uscirne fuori.

Come se non bastasse, nella maggior parte dei casi, molti atti sono punibili per legge in quanto, il possessore della fo

to, scattata insieme ad altre persone, pubblica sul suo profilo essa stessa senza il consenso degli altri violando così la tanto aspirata privacy, oppure nei casi in cui la foto viene scattata in luoghi protetti come una chiesa o un museo.

Vuoi aiutarci anche tu a mettere fine a questo fenomeno sociale? Inizia da te, goditi il momento che stai vivendo perché le vere foto possano rimanere stampate nella parte indelebile della tua memoria affinché tu non debba essere vincolato ad una foto per rivivere un momento indimenticabile.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone