Libri e bambini

La nostra scuola durante questa  settimana ha partecipato a due importanti iniziative: Libriamoci dedicata alla lettura ad alta voce e Io leggo perché che ci ha permesso di arricchire la nostra biblioteca grazie alle donazioni di tante persone. Per prepararci a queste attività abbiamo studiato la poesia “Libri e bambini” che ci ha fatto capire quanto libri e bambini si assomigliano. Infatti nel mondo ci sono bambini diversi tra loro nell’aspetto fisico: ci sono bimbi piccoli e grandi, magri e cicciotti, gracili e forti. Abbiamo preso alcuni libri che teniamo in classe e abbiamo osservato che, come i bambini, hanno diverso aspetto fisico: nel colore della copertina, nelle dimensioni, nelle figure, nei caratteri della scrittura e persino nel tipo di carta. Le persone hanno differenze nel carattere,  i libri hanno differenze nel contenuto. Ci sono libri artistici, scientifici, fantasiosi e avventurosi. Ognuno sceglie i libri in base ai propri gusti e  interessi. I libri dovrebbero stare nelle mani di chi ne ha cura, non andrebbero mai danneggiati, ma trattati come preziosi amici. I libri come i bambini vanno rispettati e amati. Tutti i bambini del mondo hanno bisogno dei libri per imparare tante cose e crescere curiosi. Allora concludiamo con l’ultimo verso della poesia che ci ha accompagnato durante tutta questa settimana “Libri e bambini sempre vicini”

Classi IV D e IV E
Scuola Primaria “Edmondo De Amicis”
Palermo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone