Il Liceo Volta si guarda intorno… Un piccolo viaggio nel notariato: una realtà che ci riguarda da vicino.

Mercoledì 25 Ottobre 2017, nell’aula congressi del Liceo Scientifico “A. Volta” si sono riunite alcune classi quarte e quinte dell’istituto per un seminario, “Open Day dei notai d’Europa. Insieme per la sicurezza giuridica”, in contemporanea con scuole di tutta Italia.

L’aula Socrates ha ospitato per la prima volta rappresentanti di un Consiglio professionale così importante come quello del notariato italiano, in un’ottica europea(CNUE). La preside, Angela Maria Palazzolo, è stata orgogliosa di aprire le porte del liceo durante la Giornata Europea della Giustizia civile che – indetta per la prima vota nel 2003 dalla Commissione Europea –  ha lo scopo, tra l’altro, di porre gli studenti in condizione di poter riflettere su quella che è la professione di notaio e di come questa influenzi la vita di tutti noi quotidianamente.

Il dottor Stefano Poeta e la dottoressa Anna Putortì, ospiti della giornata, hanno presentato agli studenti concetti e slide che hanno permesso di comprendere meglio il mondo giuridico, in generale, e notarile in particolare. Durante l’incontro sono state sottolineate le differenze dei diversi sistemi notarili presenti nelle diverse realtà geopolitiche, il percorso necessario per diventare giudice, avvocato e notaio alla fine degli studi universitari, il ruolo dei notai nella creazione di  società o start up e, soprattutto, l’influenza che differenti sistemi di garanzia possano avere sull’economia mondiale. A tal riguardo è stato, infatti, evidenziata la situazione di maggiore insicurezza personale in quei paesi in cui il notaio non è una figura professionale espressione dell’organizzazione statale; ad esempio in quasi tutti gli Stati Uniti d’America (ad esclusione della Louisiana) non esistono notai e l’eccessiva fluidità porta a frequenti furti di identità e alla debole rintracciabilità degli acquirenti di immobili.

L’incontro ha fatto ragionare su come una figura istituzionale come è quella del notaio, che molto spesso viene percepita come lontana dalla nostra quotidianità, sia in realtà essenziale.  La sicurezza dei nostri acquisti e della nostra economia è ogni giorno mantenuta tale da queste persone, professionisti del diritto come i magistrati e gli avvocati. Su qualche domanda da parte degli studenti si è articolata l’ultima parte della mattinata; la più incalzante?  Quella riguardante la motivazione che ispira la scelta di una professione di tal genere. I ragazzi, ormai prossimi alla conclusione del proprio percorso liceale, pongono domande di senso per la loro vita. Il dottore Poeta e la dottoressa Putorti’ si sono messi in gioco con loro. Ne è valsa la pena.

Vincenzo Ambrogio 5Bsa

Sara Tarantino 4C

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone