START UP Esperienza di ASL

“Ora ragazzi tocca a voi stupiteci con le vostre idee innovative”.

Queste sono le parole della dottoressa Lucia folladori, referente del programma di alternanza scuola lavoro con tema la costituzione, simulata di una startup.

Si tratta di un progetto tenutosi all’Università degli Studi di Milano, ha visto coinvolti studenti liceali provenienti da scuole milanesi. Questo progetto ha  lo scopo principale di rendere più familiare, agli occhi degli alunni delle scuole superiori, il mondo societario e le nozioni di diritto ad esso adesso riguardante, in particolar modo sulle startup. Secondo gli organizzatori questo porterebbe ad una maggiore competenza ad individuare una serie di prodotti, tecniche di mercato o idee, che possano tornare utili nel futuro lavorativo di questi ragazzi. Alcune delle lezioni tenute dai  colleghi della dottoressa Folladori,i sono dedicate allo studio delle basi del diritto privato, come la costituzione di una società, il patrimonio, i soci e altro correlato al vero e proprio mondo societario, con i quali ragazzi  si potranno sempre di più trovare a contatto nel loro prossimo futuro. Le lezioni si svolgono  anche con esperienze prima altrui, come la startup già concretizzata “City Insider”, piattaforma sempre più in crescita per la scoperta del territorio italiano e mondiale,  successivamente proprio i ragazzi hanno alcuni mesi a disposizione  per mettere in pratica le nozioni apprese nelle aule universitarie, dar sfogo alla propria originalità creatività, andando a costituire una startup innovativa. Dopo un periodo di sviluppo, studenti e docenti si ritrovano per esporre i propri elaborati e proseguire con una strutturazione sempre più commerciale e verosimile della società. Si presentano quindi i progetti ma uno pare sicuramente più di più fresca e innovativo dell’altro. Si tratta del progetto di alcuni liceali di una scuola superiore vicino all’ospedale Maggiore di Milano, che propongono Maybag.

Maybag è una startup che  mira ad ampliare l’ orizzonte Italiano per stare al passo col mondo ed  inserire le novità nel campo dell’Industria alimentare. Mybag si occupa infatti della produzione e commercializzazione di insetti a scopo alimentare. Grazie ad un’attenta analisi del mercato, Mybag si colloca in una sezione alternativa dell’alimentazione e dà un positivo impatto ecologico, dato che mira a diminuire l’Impiego di risorse idriche per l’allevamento animale a fine nutrizionale.

Conseguite le esposizioni dei progetti, le lezioni proseguono e viene analizzato il business plan, uno dei capi fondamentali della struttura di una società, assieme  alla presentazione di un video e a un marchio. I ragazzi lavorano duramente e gli sforzi portano ha un risultato soddisfacente. Sono ora pronti per costituire una vera e propria startup  innovativa.

Da alcuni dei loro giudizi sul progetto, emerge l’interesse per la materia e per un potenziale sbocco lavorativo. Una ragazza afferma che ha capito  ,con questo progetto, che attraverso le startup una semplice idea,  può sfociare ,nelle giuste condizioni, in un ottimo presupposto che possa portare a un lavoro vero proprio nel futuro.

 

Lorenzo Rinarelli

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone