‘Basta un hashtag!’ per combattere la violenza. E, magari, vincere un concorso.

Piscopio (VV): i ragazzi della 3° A della Scuola Secondaria di I° grado vincono il contest ‘Educhiamo alla non – violenza’ indetto dall’agenzia Diregiovani. E adesso, si vola a Roma.

23 ottobre 2017: è lunedì. Ma la scuola di Piscopio non chiude al termine delle lezioni: c’è ancora del lavoro da fare. Nelle aule e nei corridoi i ragazzi della 3° A sono impegnati a girare un cortometraggio contro la violenza di genere, in particolare contro la violenza sulle donne.

L’idea è semplice, ma molto efficace: la violenza trae origine da contesti educativi chiusi e arretrati, e trova terreno fertile nei modelli sbagliati della società. Per questo  è molto importante che siano i giovani a cambiare questa mentalità. Nel video vengono messi in scena tipici atteggiamenti violenti contro le donne, mostrando al tempo stesso come sarebbe facile trasformarli in gesti d’amore, soltanto facendo la scelta giusta.

Per questo è stato inventato un hashtag, che è diventato il motto da seguire: #changeviolenceinlove (#cambialaviolenzainamore).

Alla notizia della vittoria i ragazzi non riuscivano a contenere l’emozione per essere riusciti a far passare un messaggio così importante per i giovani, che saranno gli adulti di domani. Naturalmente, indescrivibile è anche l’orgoglio e la felicità di genitori e insegnanti che, insieme ai loro figli e alunni, condividono ogni giorno il percorso educativo dei ragazzi.

Il 24 novembre, presso l’ITIS ‘Galileo Galilei’ di Roma, si terrà la cerimonia di premiazione: insieme ai ragazzi della 3° A saranno presenti quel giorno anche moltissime scuole provenienti da tutta Italia, vincitrici degli altri contest.

Queste le parole dei ragazzi: ‘Siamo felici e orgogliosi di noi stessi, abbiamo lavorato sodo ma non ci aspettavamo di arrivare primi. La nostra soddisfazione è ancora più grande perché abitiamo in un piccolo paese della Calabria’.

E adesso… andiamo a festeggiare!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone