Bottiglie di plastica sostituite da gelatina trasparente… sarà vero?

Vogliamo parlare del nuovo progresso nel campo del biodegradabile… Non sapete che hanno inventato un modo alternativo per ingerire l’acqua?

di Lisa Carniel e Fabiana Trovellini

Stiamo parlando dell’ooho, una fantastica bolla, grande pressappoco come una pallina da golf e contenente 250 ml di liquido. Essa è composta da una doppia membrana gelatinosa costituita da alghe ed estratti vegetali  e quindi biodegradabile e commestibile che  può resistere da 4 a 6 settimane. Può essere mangiata in un sol boccone e può dissetarti come se avessi bevuto un bicchiere d’acqua.

Quest’invenzione, creata da tre ingegneri spagnoli (Rodrigo García González, Guillaume Couche e Pierre Paslier) nel 2014, potrebbe diventare la bottiglia del futuro! In effetti è un’innovazione perfetta per rimpiazzare l’uso attuale della plastica che, anche se riciclata, porta comunque ad un tasso di inquinamento molto alto.

Inoltre il suo prezzo è notevolmente inferiore a qualsiasi bottiglia in circolazione… non ci credete? Bene, allora vi possiamo dire che una bolla costa solamente 2 centesimi!
Il suo nome deriva dal francese “eau” (acqua) e, come detto da uno degli ideatori, “è un’invenzione che desta stupore”. Il progetto dei tre creatori è stato presentato a San Francisco e Londra e sarà in vendita il prossimo anno. Ma la cosa più sorprendente è che può contenere non solo l’acqua, ma anche altre bevande, alcolici e addirittura cosmetici.

Noi aspettiamo con ansia di bere l’acqua del futuro e voi?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone