LA 1L: LA MIA CLASSE SPECIALE

Frequento già da un po’ di tempo la scuola media, mi trovo molto bene perché ho trovato amici simpatici e professori molto dolci. La mia professoressa preferita è la professoressa Busetti a cui voglio bene,  anche perché ci fa imparare molte cose con serietà, scherzando e ridendo. Io frequento il tempo prolungato, per fortuna mi sono trovato bene. Quando dobbiamo mangiare, i professori ci permettono di unire i banchi e mangiare con chi vogliamo. Noi in classe siamo come una famiglia, anche se certe volte l’aula diventa un tribunale e le professoresse i giudici di pace, perché ci sono dei ragazzini un po’ troppo vivaci, infatti noi stiamo cercando di eliminare questi litigi, perché essendo una classe dobbiamo volerci tutti bene.

Ci stiamo impegnando molto in tutte le materie, soprattutto nel giornalino, infatti abbiamo scritto al computer articoli sul Natale, molte autobiografie, ma un articolo che non dimenticherò mai è il “Roberto”, cioè io trasformato in una unità di misura, con accanto un eserciziario molto completo di equivalenze, problemi e tante altre operazioni. Nel nostro giornalino poi, non mancano le poesie. La mia materia preferita è la grammatica a cui tengo molto,  perché voglio perfezionare il linguaggio e la scrittura, infatti cercherò di migliorare giorno dopo giorno e non solo in grammatica, ma anche nelle altre materie.

Nella mia classe ho ritrovato molti amici di calcetto e un amico della scuola dell’infanzia a cui tengo molto e voglio un gran bene, il mio amico Elaji; della mia classe nessuno mi sta antipatico.

Sono un ragazzino molto socievole che ascolta gli adulti, in questo caso le professoresse e molto rispettoso delle regole.

Sono molto felice delle professoresse e degli amici fantastici che ho, a loro voglio molto bene e io sarò pronto per aiutarli quando si troveranno in difficoltà.

Roberto Belviso 1aL

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone