• Home
  • Blog
  • Articoli
  • CIAK! SI GIRA NEL MONDO DEL GIORNALISMO! PERCORSO NELLA SEZIONE “A” DI GIORNALISMO

CIAK! SI GIRA NEL MONDO DEL GIORNALISMO! PERCORSO NELLA SEZIONE “A” DI GIORNALISMO

Alla scuola “Sinopoli”, vi sono vari indirizzi, per tutti i gusti degli studenti: in tutto sono sei e sono musicale, teatrale, informatico, sportivo, giornalistico e quello di latino. In questo articolo, noi della terza A di giornalismo vi parleremo di come svolgiamo le lezioni e di come lavoriamo agli articoli ed ai progetti di questo indirizzo, che ogni anno ci vengono proposti.

I ragazzi che si iscrivono in questa sezione sono spesso amanti della scrittura ma non tutti sono in grado di scrivere un testo scorrevole e con un vocabolario ampio. Un modo per esercitarsi è leggere: poiché leggendo impariamo nuovi vocaboli che ci saranno utili per scrivere, nella nostra classe c’è una biblioteca dalla quale, in alcuni periodi dell’anno, ogni alunno prende un libro, lo legge e, una volta terminato, lo recensisce, esprimendo le  opinioni sul volume letto. Le recensioni sono utili agli altri alunni della classe, per capire di cosa tratta un libro e poi magari leggerlo la volta successiva. Ovviamente, nella nostra biblioteca di classe,  ci sono libri di ogni genere, così che ogni studente possa scegliere quello che preferisce. Sempre parlando di recensioni, ogni tanto facciamo una rassegna stampa, durante la quale ogni alunno commenta un articolo di giornale da lui scelto. Questi articoli sono spesso di attualità ed il lavoro è molto utile perché noi giornalisti dobbiamo essere sempre informati!  E poi scriviamo e pubblichiamo sul sito  DireGiovani.it! Ogni anno il sito dà la possibilità a noi studenti di trovare argomenti appassionanti ed interessanti, sui quali scrivere un articolo: i migliori vengono premiati. L’anno scorso la nostra classe, dopo aver postato innumerevoli articoli, oltre cento, è stata premiata all’istituto tecnico “Galileo Galilei” con un tablet che ora usiamo nelle ore di giornalismo, per leggere gli articoli. Siamo molto orgogliosi del nostro premio ma la più grande soddisfazione è stata vedere il libro di DireGiovani con i nostri articoli pubblicati. Oltre a questo concorso giornalistico, la nostra sezione offre agli studenti la possibilità di esprimere la creatività tramite altri concorsi letterari,  fra cui quello delle “99 parole”. Il concorso consiste nello scrivere un testo di sole novantanove parole: la difficoltà sta nella scrittura di un racconto di poche frasi di senso compiuto, che rispetti il tema dato. I migliori brani vengono premiati con un attestato e inseriti all’interno del libro ufficiale del concorso. E  abbiamo avuto anche qui i nostri riconoscimenti! Vi invitiamo a partecipare a questa tipologia di concorso perché crediamo che possa aiutare molto gli studenti che, come noi del corso A, scrivono molti articoli. In effetti ci occupiamo di numerose e impegnative attività, ma non perdiamo l’occasione di farne anche di più leggère, per valorizzare articoli che meritano di essere letti:  infatti abbiamo aperto un blog, in cui  inseriamo articoli o immagini riguardanti anche la nostra classe. Il blog è nato circa due anni fa e l’opportunità di poter rileggere i vecchi brani scritti da noi è stata apprezzata ed utilizzata, anche al fine di poter migliorare i futuri testi da pubblicare sul giornalino della scuola, “OggiSinopoli”o sul sito  DireGiovani. Detto ciò, ecco cosa facciamo durante le lezioni, senza mai annoiarci. Spesso discutiamo sull’attualità, su cosa succede, dove e perché e se qualcosa non è chiaro, siamo tutti pronti ad approfondire gli argomenti non compresi. Studiamo anche la struttura del giornale e, ogni volta che leggiamo un articolo, sappiamo riconoscere il suo genere. E ovviamente scriviamo gli articoli per il giornalino della scuola, che state leggendo in questo momento, adatto a tutti, in cui si parla molto anche dei progetti che si svolgono all’interno del nostro istituto.

Speriamo che questo articolo vi abbia interessato e che, negli anni successivi, possiate iscrivervi nelle sezioni giornalistiche e, magari, proprio nel nostro corso A!

CLASSE TERZA  A  

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone