TUTTI IN BIBLIOTECA Mille mondi da scoprire

“Villa Leopardi” è una delle trentanove biblioteche pubbliche di Roma, offre servizi come il prestito di libri, dvd e cd. Nacque come residenza privata nei primi del Novecento, su un terreno da coltivazioni; nel 1905, fu costruita una casina padronale, per cui poi fu chiesto un ampliamento, per la costruzione di un villino, che venne arricchito in seguito con un giardino; nel 1975, divenne proprietà del comune, che utilizzò la palazzina come sede dei Carabinieri. Solo nel 1992 è diventata la biblioteca a due piani, inserita nel bellissimo parco che noi oggi conosciamo e che abbiamo visitato con la nostra classe, la seconda A, nel mese di novembre.

La sezione “Biblio tu”, presente sul sito delle biblioteche di Roma, offre la possibilità di  prendere in prestito libri in ciascuna di esse, attraverso due formule differenti: la “Biblio card” e la “Biblio pass”. La prima ha un costo di 10 euro e offre la possibilità di selezionare ed ordinare il libro desiderato, per poi ritirarlo nella biblioteca più vicina a casa; la seconda invece è gratuita e permettere di prendere in prestito libri nella biblioteca individuata durante registrazione sul sito. Le biblioteche della nostra città quindi, prima autonome, si sono unificate nel 1996 ed hanno creato una rete di gestione comune, migliorando il servizio. A Villa Leopardi, si può usufruire di un catalogo cartaceo e on line, diviso per argomento: letteratura, lingue, religione, scienze, storia, filologia, scienze  applicate e sociali. I libri sono contrassegnati da varie etichette di diversi colori, a seconda delle fasce d’età a cui sono destinati: verde per gli adulti, giallo per i ragazzi e con  semplici simboli per i bambini. Tra i vari spazi da cui è composta la biblioteca,  vi sono l’emeroteca e la mediateca: la prima è un luogo in cui è possibile leggere i  quotidiani, i giornali e svariate riviste di ogni tipo; la seconda  è anch’essa un luogo comune, nel quale si può accedere ai servizi multimediali, come per esempio alcuni computer in cui è contenuto, fra l’altro, il catalogo online, simile a quello cartaceo e  presente anche sul sito di Villa Leopardi. Ogni biblioteca di Roma ha una specializzazione differente dalle altre: quella del quartiere africano è specializzata nella musica: si può notare infatti, appena si entra  nella struttura, un pianoforte ed, oltre a questo, vi si possono trovare numerose raccolte di spartiti e libri relativi alla musica. La biblioteca organizza eventi musicali e  concerti,  in collaborazione anche con la nostra scuola ed inoltre offre spazi facilmente accessibili alle persone diversamente abili. Questo ci ha colpito molto, perché purtroppo sono ancora poche le strutture pubbliche facilmente accessibili a tutti. La nostra compagna Elisa infatti è riuscita ad accedere a tutti i luoghi della biblioteca in modo semplice e veloce: ci ha raccontato di essere già stata varie volte a Villa Leopardi, sia con i genitori che con i compagni delle elementari; quando era piccola, il papà la portava sulla terrazza e le leggeva un libro che sceglievano assieme; Elisa apprezza molto inoltre il fatto che la struttura sia al centro di un parco. La bibliotecaria ci ha riferito che un’anziana signora su sedia a rotelle riesce a frequentare la biblioteca autonomamente, ogni volta che lo desidera.

Dopo aver visitato la biblioteca ed usufruito del prestito gratuito di alcuni libri e dvd, noi  “alunni-giornalisti” consigliamo ai lettori  queste tre saghe:

“HARRY POTTER”: può catturare sin dalle prime pagine. All’età di undici anni, il protagonista, scopre di essere un mago e va a frequentare la scuola di Hogwarts. Ogni anno, insieme ai suoi amici Hermione e Ron, affronta il Signore Oscuro. Il bello della saga è il fatto che l’avventura e la magia sono accompagnate dall’amicizia che lega i tre ragazzi e da scene divertenti, che trasmettono il desiderio di continuare a leggere. A questo libro, non manca nulla e può essere apprezzato da ogni genere di lettore: spesso alcune persone pensano solo al film,  ma non c’è paragone… la lettura è tutta un’altra storia!

“SHADOWHUNTERS THE INFERNAL DEVICES”: Tessa Gray sbarca a Londra negli anni settanta dell’Ottocento,  una volta arrivata però la sua vita viene sconvolta. Dopo essere stata prigioniera delle Sorelle Oscure, viene liberata da un ragazzo che la porta in un mondo in cui tutte le storie sono vere. Da quel momento, lei ed i suoi nuovi amici Shadowhunters dovranno affrontare mille pericoli. In mezzo alle avventure, non mancano le storie d’amore e d’amicizia ed è proprio questo a rendere il racconto appassionante.

“MAGNUS CHASE E GLI DEI DI ASGARD”: Magnus Chase vive la sua vita da orfano, fino a quando una mattina viene svegliato dall’amico senzatetto Blitzen, che gli indica un luogo in cui due persone lo cercano. Sono suo zio Frederick e Annabeth, sua cugina. I due non sanno della morte della madre del protagonista; Magnus però non li raggiunge ma, dopo che i due vanno via, il ragazzo vuole scoprire ciò che sta accadendo e per strada, incontra Randolph. Da questo punto, la sua vita va letteralmente a rotoli: il ragazzo infatti dovrà imprigionare un lupo, nel primo libro, e trovare un martello, nel secondo. Consigliamo questi libri alle persone alle quali piace il genere fantasy ma suggeriamo di leggerli in sequenza poiché ovviamente sono collegati.

E allora seguite i consigli della  seconda A: frequentate Villa Leopardi ed arricchite le vostre letture!

CLASSE SECONDA A

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone