• Home
  • Blog
  • Articoli
  • Maxi retata dei carabinieri al Parco del Valentino di Torino. “Nigga power weed”, questa è la scritta presente sulla cima di una collinetta del parco.

Maxi retata dei carabinieri al Parco del Valentino di Torino. “Nigga power weed”, questa è la scritta presente sulla cima di una collinetta del parco.

 

Sono stati effettuati 16 arresti e sono state rinvenute circa mille dosi. Questa è stata la risposta dello stato nei confronti dei pusher, generalmente centroafricani, che avevano iniziato a occupare il parco.

Circa 200 sono stati i carabinieri che hanno partecipato alla retata del 16 settembre 2017, che ha portato all’arresto di 16 persone.

Sono, inoltre, state sequestrate circa 1000 dosi tra marijuana, hashish, eroina e cocaina, le quali sono state rinvenute in ogni dove, partendo dai muretti, nei cestini della spazzatura, sotto le zolle di erba e persino vicino ai binari del tram.

I carabinieri li hanno sorpresi scendendo alle loro spalle da un tram, altri membri dell’esercito erano già presenti nel parco in borghese ed erano travestiti da corridori.

Nel parco erano anche presenti delle donni che, con i carrelli della spesa, portavano panini e bevande ai pusher, così facendo questi ultimi non avrebbero perso neanche un cliente.

Insomma, in questo luogo pubblico, si era creata una sorta di microeconomia illegale, la quale era a supporto dello spaccio.

L’obbiettivo? Quello di restituire ai torinesi questa bellissima zona verde che, ormai da tempo, era diventata luogo di spaccio.

 

 

Andrea Bonanno

Istituto tecnico industriale statale Amedeo Avogadro

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone