Morta la 15enne ferita dall’ex-compagno della madre

È morta Nicolina Pacini, una ragazza di 15 anni che la mattina del 20 settembre 2017 è stata ferita al volto con un colpo di pistola sparato dall’ex compagno della madre mentre aspettava l’auto nel centro di Ischitella, a Foggia.

Dopo i disperati tentativi dei medici di tenerla in vita; il decesso alle 7. Il suo corpo è stato vigilato dai nonni, prima nel reparto di Rianimazione e poi nell’obitorio degli Ospedali Riuniti di Foggia. Secondo quanto ricostruito, l’ex compagno della madre, Antonio Di Paola, di 37 anni,  probabilmente voleva sapere dove si trovasse la donna: al rifiuto di rispondere avrebbe sparato. L’uomo, dopo una fuga nelle campagne circostanti il paese di Ischitella (Foggia), si è ucciso sparandosi con la stessa arma; una calibro 22. Alla fine, nella serata di mercoledì, il corpo senza vita di Antonio, è stato trovato dai carabinieri.

La madre della 15enne è stata raggiunta dalla notizia mentre si trovava in Toscana, dove lavora. Antonio di Paola non si dava pace e voleva in tutti i modi ritornare insieme alla donna che di recente lo aveva denunciato due volte per minacce. Nicolina Pacini, a causa delle condizioni di disagio famigliare, viveva a casa dei nonni ai quali era stata affidata dai servizi sociali insieme al fratello.

“Quello che è successo è assurdo.  Nessuno lo avrebbe mai immaginato. Anche per questo il paese è sgomento e arrabbiato allo stesso tempo. Arrabbiati perché non siamo stati capaci di evitare una tale tragedia” ha detto il parroco della chiesa Santa Maria Maggiore di Ischitella, don Dino Iacovone.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone