Che cosa significa essere femminista?

L’ho chiesto a mia madre:

 

«Cosa significa per te essere femminista?»

Per prima cosa significa rispettare i diritti delle donne. Sicuramente non vuol dire affermare la supremazia delle donne sugli uomini, ma piuttosto avere una visione non stereotipata delle differenze di sesso, cercare di condividere il potere sfruttando le potenzialità di entrambi i generi per creare qualcosa di bello.

«Cosa pensi riguardo al femminicidio?»

Il femminicidio è un atto deplorevole. Perché un uomo, che è o era una persona importante della propria vita si permette di distruggerla? Queste cose non devono succedere sia per quanto riguarda le donne ma anche per gli uomini. Gli uomini, se così si possono definire, che uccidono non meritano giustificazioni.

«Essere nata femmina ti ha precluso qualcosa?»

Be…qualcosa ovviamente si, magari un’opportunità di lavoro in più. In ogni caso sono fiera di essere donna, anche perché ti dona delle emozioni incredibili come ad esempio il parto, mettere alla luce una nuova vita.

«Ad oggi pensi ci sia parità dei sessi?»

Assolutamente no, non solo in campo lavorativo ma anche negli esempi che ci vengono proposti quotidianamente, basti pensare ai programmi televisivi dove il corpo della donna è visto più come un oggetto di piacere che come una figura modello. Anche con i termini “zitella” e “scapolo”, facendo sembrare la donna una poveraccia che non viene scelta da nessuno, mentre uno scapolo, un uomo pieno di opportunità sentimentali, ma anche il fatto che le ragazze appena mostrano o cercano di valorizzare le proprie forme vengono etichettate “senza pudore”.

«Per migliorare la situazione attuale, come possiamo educare i nostri figli e che valori dovremmo insegnarli?»

I valori principali sono il rispetto, la lealtà e l’educazione. Certo non possiamo fare molto se i genitori non danno il buon esempio. Viviamo in un mondo che ci insegna, a noi donne, come difenderci dalle violenze piuttosto che insegnare agli uomini come non commetterle. Soprattutto i bambini e gli adolescenti devono capire cosa significa avere delle responsabilità e che per ogni azione che fanno c’è sempre una conseguenza e non dargliela sempre vinta, così facendo gli adulti del futuro saranno migliori di quelli odierni.

 

Sara Ambrosi 4acpt

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone