SE AMIAMO IL NOSTRO CANE MUNIAMOCI DI BUONA EDUCAZIONE!

Spesso portando a passeggio il cane capita d’imbattersi sulla maleducazione di alcuni padroni che non raccolgono i bisogni e ci si rende conto che il buon senso per loro non esiste. Da sempre il cane è considerato il migliore amico dell’uomo, soltanto chi ha, o ha avuto, un amico a quattro zampe accanto, conosce il legame molto stretto che si crea.  Da alcuni anni per svariati motivi (compagnia, moda ecc.) i cani nelle nostre case sono aumentati, incrementando così notevolmente la presenza dei nostri amici a quattro zampe anche sulle strade e nei parchi.

A volte però questi luoghi finiscono per essere imbrattati, non sono molti infatti i proprietari che si preoccupano di rimuovere il “prodotto” dei loro cani, spesso fingendo che nulla sia successo; è giusto invece che quando si accompagna un cane a fare i propri bisogni all’aperto, ci si debba occupare anche dei suoi escrementi. Purtroppo si tratta di un problema che riguarda molte città, la situazione è a dir poco scandalosa, basti pensare alle persone disabili in carrozzina che devono spingere con le mani le ruote imbrattate, alle mamme con i passeggini, agli anziani che devono fare slalom per schivarle, al nostro stesso cane, a un qualsiasi cittadino o al decoro stesso della città. Il problema inoltre ha un’incidenza negativa anche sull’ambiente e sulla salute di tutti, cani e persone. Molti si nascondono dietro alla scusa che ci sono pochi cestini lungo le strade dove buttare la “merce”, che è pur vero, ma non può e non deve essere una scusa, perché possiamo sempre raccoglierla e poi differenziarla a casa.

Bisognerebbe riuscire a sensibilizzare le persone che non lo fanno, facendole riflettere sui disagi che possono creare, spiegando loro che la raccolta delle feci non è solo un dovere ma è innanzitutto una questione di buon senso, di educazione e di rispetto per se stessi e per gli altri. Dobbiamo partire dal presupposto che anche il mondo lì fuori ci appartiene, è parte integrante di noi, è un bene comune da mantenere pulito, solo così potremmo considerarci una società avanzata e civile degna dei nostri amici a quattro zampe!

LISA BETTELLA, 3 D, DEMOCRITO

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone