Il più bel regalo di Natale

Ciao ragazzi! Gennaio è un mese duro per noi studenti, si sa, il più duro dopo settembre… Finite le vacanze si riparte con le lezioni, torna a squillare la sveglia ogni mattina, riprendono i pomeriggi di studio matto e…insomma, non serve aggiungere altro, sapete benissimo di cosa stiamo parlando!Siete studenti come noi, no?!

Ad esser sinceri, però, un po’ delle vacanze ci eravamo stufate, avevamo voglia di riabbracciare i nostri compagni e i nostri insegnanti, di costruire insieme a loro nuovi, divertenti percorsi di apprendimento, di organizzare tante magnifiche attività come quelle che hanno caratterizzato l’ultimo scorcio dell’anno da poco conclusosi.

A proposito: vogliamo raccontarvi dell’ultima attività dell’anno, che ci ha visto coinvolti in un progetto di beneficenza al quale abbiamo lavorato con dedizione e passione per tutto il mese di dicembre. “Natale è un momento speciale!”… una frase che abbiamo sentito pronunciare mille volte e che noi stessi abbiamo ripetuto chissà quante altre. Affinché sia davvero un periodo di festa, condivisione, magia, occorre tenere a mente che non tutti hanno la fortuna di trascorrerlo in un clima di serenità e far qualcosa di significativo per loro.

Noi studenti dell’I.C. “G. Garibaldi – Giovanni Paolo II” di Salemi abbiamo voluto rendere il nostro Natale indimenticabile, facendo un regalo a chi non può permetterselo. Nelle settimane che precedono il Natale, guidati dai nostri insegnanti, abbiamo realizzato manufatti di vario genere, frutto della nostra creatività ed originalità. Poi, proprio a ridosso delle feste, abbiamo organizzato a scuola delle “pesche di beneficenza” e dei mercatini solidali, allestendo delle bancarelle molto molto colorate e curate nei minimi dettagli e “commercializzando” piccole opere d’arte in miniatura, oggetti per addobbare la casa, per rendere più colorata la tavola, per abbellire l’albero. Non solo: a chi gentilmente si è intrattenuto e ha acquistato qualcosa nei nostri particolarissimi gifts, abbiamo offerto dolcetti e altre gustose vivande, preparate il giorno prima a casa insieme ai nostri genitori e ai nostri nonni.

Inutile dire che ci siamo divertiti da matti, ma senza mai perdere di vista l’obiettivo: raccogliere quanti più fondi possibile da donare alle associazioni attive sul territorio per il sostegno ai bisognosi. Tracciando oggi, a qualche settimana di distanza, un bilancio finale, non vi nascondiamo la nostra soddisfazione per aver contribuito ad allietare il Natale di tante persone in difficoltà: è questo per noi lo “spirito natalizio”; un preciso dovere di tutti i cittadini che intendono cooperare per costruire una società più giusta e solidale!

Per noi è stata anche un’occasione estremamente gradita per stare insieme, per conoscere meglio i nostri compagni, per socializzare con gli altri ragazzi dell’Istituto, ma anche un’opportunità straordinaria per dimostrare ai nostri insegnanti, ai familiari e a noi stessi che gli incarichi di responsabilità non ci spaventano, anzi siamo determinati a misurarci con nuove sfide e con prove sempre più impegnative e stimolanti.

Dalla redazione Classe 2a E    Marysol Amante e Giorgia Marguccio

I.C. “G. Garibaldi – Giovanni Paolo II”  Salemi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone