Le tradizioni del Natale in Inghilterra

In Inghilterra, il Natale è la festa più amata dai bambini, come del resto un po’ in tutto il mondo.
La tradizione dell’ albero di Natale nasce in Inghilterra nella seconda metà dell’ Ottocento con il principe Alberto di Sassonia, sposato con la regina Vittoria.
La vigilia di Natale, dopo la messa di mezzanotte e prima di andare a dormire, i bambini appendono la calza al camino in attesa che “Father Christmas”, ovvero Babbo Natale, la riempia e per ringraziarlo, gli lasciano accanto una tazza di latte ed un dolcetto, senza dimenticare Rudolph, la fidata renna a cui lasciano una carota.
Inoltre la notte della vigilia, gli Inglesi lasciano acceso un ceppo del caminetto come “porta fortuna”.
Con lo stesso ceppo, sarà acceso il camino il giorno di Natale.
Il pranzo di Natale è molto ricco ed ha come “protagonista” il tacchino ripieno, seguito da molte altre portate.
Il pranzo si conclude con il Christmas pudding, dolce tipicamente inglese, per poi far scartare ai bambini il Christmas craker, un involucro di carta contenente piccoli doni e caramelle.
Dopo il pranzo di Natale, alle tre del pomeriggio, tutti davanti alla televisione per ascoltare il Discorso della Regina, che precede la visione di un film di James Bond.
Alle sei del pomeriggio, tutta la famiglia si riunisce per prendere il tè, accompagnato da alcuni dolcetti.
Insomma le tradizioni Inglesi sono abbastanza differenti dalle nostre ma a Natale il cibo non manca mai, sia in Inghilterra che in  Italia.

Giulia Pandolfini classe seconda A

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone