CARA LA MIA ELETTRICITÀ, COME SI VIVREBBE SENZA DI TE?

La sveglia suona alle 7:00 ed io mi sveglio. Senza l’elettricità non mi sarei svegliata. Allora mi alzo, accendo la luce  e vado in bagno dove trovo l’acqua calda e il riscaldamento acceso.

Mi lavo i denti e mi preparo per andare in cucina per fare colazione. Apro il frigo e prendo il latte, lo metto nel pentolino, accendo il fuoco sul gas e scaldo il latte.

Poi mi preparo e vado in macchina: la mia mamma avvia il motore che viene avviato dalla batteria che è elettrica. Intanto apro il cancello con il telecomando elettrico.

A scuola usiamo la LIM che funziona tramite il computer e se è ancora buio accendiamo la luce. Il computer, la stampante e fotocopiatrice hanno bisogno dell’elettricità per funzionare.

Quando torno a casa sto attenta al semaforo che funziona con l’elettricità e se è buio si accendono i lampioni. A casa la mia mamma prepara la lavatrice e la lavastoviglie. Quando la lavatrice  ha finito il lavaggio sposta i vestiti nell’asciugatrice per asciugarli. Prima di studiare io guardo la televisione o uso il tablet  il mio Nintendo che non funzionerebbero senza l’energia!!!!!

 

ILARIA JURMAN, CLASSE 5D

                                                                                          

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone