La scoperta di una nuova terra

Avete mai pensato a dove finisce la plastica che usiamo quotidianamente? L’inquinamento del mare è una cosa bruttissima per la salute del nostro mondo. Infatti nel mar dei Caraibi, che è considerata uno dei più grandi mari della Terra, si trova l’isola dei rifiuti. In Honduras, al largo dell’isola di Roat c’è un’isola corallina che è diventato una discarica a cielo aperto, vero simbolo del degrado ambientale dei caraibi. Sacchetti e bottiglie di plastica, cartacce, rifiuti di ogni genere si accumulano da anni nell’isola sulla costa ovest del paese.  Le cause sono molte: le barche che scaricano immondizia, le navi che scaricano petrolio e persino i gas dannosi che producono le automobili, le industrie e il riscaldamento delle case che insieme alla pioggia ricadono nel mare.

Una bomba ambientale che è stata scoperta grazie al reportage di Caroline Power, una fotografa che durante un’escursione ha scoperto un’isola di spazzatura: bottiglie, buste e contenitori. Chilometri di rifiuti galleggianti – trascinati in mare aperto durante la stagione delle piogge e raccolti dalle correnti in enormi agglomerati – si estendevano davanti ai suoi occhi. Caroline ha documentato lo scempio e ha pubblicato le fotografie sul suo profilo Facebook denunciando ciò che accade in quello che un tempo era considerato un vero e proprio paradiso incontaminato e invitando più persone possibili a effettuare una donazione al Roatàn Marine Park. Ora grazie a queste immagini da più parti si chiede che l’isola venga bonificata e soprattutto che vengano prese misure contro l’inquinamento da rifiuti.

http://www.corriere.it/foto-gallery/esteri/17_novembre_24/honduras-paradiso-caraibi-trasformato-una-distesa-rifiuti-fbfc854c-d11b-11e7-a924-c9d9ad888b7b.shtml?refresh_ce-cp

Infatti ogni giorno, ora dopo ora, spargiamo nell’atmosfera gas dannosi che non fanno altro che distruggere pian piano il delicato equilibrio che apparteneva al nostro pianeta fin dai tempi della sua creazione. Inoltre il clima della terra sta cambiando: la temperatura sta inevitabilmente salendo grado per grado. Secondo gli scienziati quest’incredibile aumento delle temperature è, per la maggior parte, dovuto all’aumento delle concentrazioni di gas a effetto serra nell’atmosfera causato dagli interventi dell’uomo. L’effetto serra è, infatti, un fenomeno naturale determinato dai cosiddetti gas a effetto serra, come ad esempio il vapore acqueo, presenti nell’atmosfera che trattengono nell’atmosfera parte del calore del Sole. Per quanto riguarda gli inquinanti del mare sono anche gli veleni usati per le piante contro gli animali dannosi nelle coltivazioni e i fertilizzanti chimici usati in agricoltura. Questi inquinano le acque perché, filtrando nel terreno, arrivano ai fiumi e da lì ai mari. Se noi mangiassimo solo pesce, di sicuro saremmo morti di fame perché le persone che inquinano il mare fanno morire le alghe che producono ossigeno e senza ossigeno, i pesci muoiono. Comunque se trovassimo una soluzione per l’inquinamento e per i rifiuti, se non gettassimo immondizia dove capita, avremo un mondo più pulito.

Anjani Thalammeherage III B

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone