Amazon Go: primo negozio senza casse e code

La compagnia americana Amazon, dopo cinque anni di ideazione, progettazione e sperimentazione, ha finalmente aperto il suo nuovo negozio fisico senza casse e code

Per entrare e dare via allo shopping, c’è  semplicemente bisogno di scaricare l’app Amazon Go, che registra l’accesso su una banca dati. Una volta all’interno, centinaia di telecamere e sensori elettronici seguono i movimenti delle persone e registrano tutti i prodotti scelti.

I prodotti vengono quindi inseriti nel carrello virtuale dell’app . In altre parole, l’app ricorda tutto ciò che è stato scelto dal cliente. Se decidi di lasciare qualcosa, il software rimuove automaticamente quegli elementi dalla sua memoria.

Il sistema è alimentato da intelligenza artificiale, occhi elettronici e machine learning.

Alla fine degli acquisti, il cliente esce dal negozio con tutti i prodotti desiderati. Il pagamento viene effettuato automaticamente tramite l’app, che è collegata alla carta di credito dell’acquirente 

Il primo Amazon Go è un piccolo mercato alimentare che vende principalmente prodotti e bevande pronti da consumare. Si trova al primo piano del quartier generale di Amazon a Seattle.

“È un’esperienza così strana ” – ha detto l’addetta alla reception Lisa Doyle

dell’Associated Press, dopo aver essere “provato” il nuovo negozio – “perché senti che stai rubando quando esci dalla porta.” 

Un altro visitatore, Paul Fan, ha affermato di aver testato la tecnologia spegnendo il suo smartphone, prendendo alcuni prodotti e inserendoli dove non appartenevano. Ha detto che l’app non è stata ingannata e ha comunque riconosciuto tutti gli elementi corretti. 

Anche se non è necessario che i cassieri accettino pagamenti, Amazon Go impiega lavoratori. Alcuni preparano i cibi pronti, mentre altri riforniscono i prodotti e assistono i clienti.

Non siamo nel 2050, né in un altro secolo. Next is now! 

 

Generazioni 2.0

di Paolo Ferrara

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone