Dentro Caravaggio

Fonte immagine: http://www.caravaggiomilano.it/

Milano si è trovata ad ospitare da fine settembre fino agli inizi di gennaio una mostra dedicata al pittore milanese  simbolo del barocco del XVII secolo e precursore del naturalismo.

Nella mostra che si tiene a palazzo marino sono presenti 20 dei più celebri quadri dell’artista in cui si può notare la sua abilità nel contrasto luci-ombre e la maestria pittorica che lo ha reso uno degli artisti più noti e trattati del seicento.

Oltre a quadri all’interno della mostra si possono osservare manoscritti originali appartenuti a Caravaggio stesso, in essi sono appuntati perlopiù atti del tribunale criminale riguardanti deposizioni dei vari processi che ha dovuto affrontare nella sua vita movimentata.

La mostra è ampiamente voluta anche dal sindaco milanese Sala che sottolinea quanto questo allestimento sia un occasione importante per le scuole per poter osservare la qualità pittorica di uno dei maggiori pittori italiani.

L’esposizione è unica non solo perché presenterà al pubblico opere provenienti dai maggiori musei italiani e da altrettanto importanti musei esteri ma perché, per la prima volta le tele di Caravaggio saranno affiancate dalle rispettive immagini radiografiche che consentiranno agli osservatori di seguire e scoprire, attraverso un uso innovativo degli apparati multimediali, il percorso dell’artista dal suo pensiero iniziale fino alla realizzazione finale dell’opera.

La strumentazione utilizzata per fornire la diagnosi approfondita dell’opera è messa a disposizione dal gruppo Bracco, grazie al quale si potrà guardare da una prospettiva nuova alla straordinaria produzione artistica di Caravaggio, attraverso due fondamentali chiavi di lettura: le indagini diagnostiche e le nuove ricerche documentarie.

 

Simone Fasoli

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone