• Home
  • Blog
  • Articoli
  • Safer Internet Day: l’educazione civica digitale, nel 2018

Safer Internet Day: l’educazione civica digitale, nel 2018

Safer Internet Day: l’educazione civica digitale, nel 2018

Martedì 6 Febbraio al Teatro Brancaccio di Roma,  si é svolta la 2ª edizione del Safer Internet Day in Italia. 

Che cos’è il Safer Internet day? È una giornata mondiale di educazione dedicata alla promozione di un utilizzo consapevole delle opportunità digitali da parte degli adolescenti. L’edizione del 2018 si é svolta in 100 Paesi in tutto il mondo.

In Italia l’organizzazione è affidata al progetto Generazioni Connesse. 

Tra  i 900 ragazze e ragazzi del pubblico, alla manifestazione ha anche partecipato la ministra dell’istruzione Valeria Fedeli.

Insieme a lei, un gruppo di dieci studenti dello Youth Panel, ha avuto invece il compito di intervistare esperti, pedagogisti, autorità e partners del progetto.

Per ogni “Supererrore”( ovvero video-personaggio animato che rappresenta le principali problematiche del web) e qualche quiz inerente ai topic, il duo dei “Panpers” ha introdotto e presentato gli esperti.

Il giorno precedente l’evento, i ragazzi dello Youth Panel hanno seguito una formazione dell’Agenzia DireGiovani e di altri partners di Generazioni Connesse.

Dopo un’introduzione su problematiche, imprevisti e rischi del web, divisi in sottogruppi e coinvolti in attività “a tema” fake news, si è lavorato sui pericoli della diffusione di notizie false e sulla delicata tematica della privacy in rete.

Dibattiti e discussioni sono poi stati riportati in diversi articoli, esposti a fine giornata nella sede romana Dire di Corso d’Italia.

In concomitanza, anche i docenti accompagnatori dei ragazzi sono stati coinvolti in specifica formazione riguardanti le medesime tematiche.

Studenti e insegnanti hanno affrontato argomenti molto seri ma in maniera schietta e proficua, semplice, condividendo esperienze simili: ciò che colpisce è stata la totale immersione da parte di tutti in questo impegno personale e civico.

Questa possibilità é stata per alcuni di noi studenti un’esperienza nuova, emozionante e costruttiva che ci ha dato ancor di più la consapevolezza del corretto utilizzo del web senza che nulla risulti scontato.  

Eloise Leroux, Carla Dinolfo.                                                           

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone