Museo del manifesto

Una delle principali attività di alternanza scuola lavoro che ho svolto nell’arco dell’anno scorso è stata quella inerente al museo del manifesto, a pochi metri dalla stazione centrale. Il museo del manifesto è, come si può intuire dal nome, un museo in cui vengono raccolti tutti i cartelloni, i poster ed i gadget inerenti al mondo dello spettacolo, principalmente del cinema. Il mio compito, e quello del mio gruppo composto da altre tre persone, consisteva nel fotografare, imbustare, e catalogare tramite il programma “excel”,  tutti i manifesti. Era un compito a lungo andare forse un po’ noioso, ma fondamentale per il museo. Infatti esso entro poche settimane si sarebbe trasferito in un’altra sede, per questo dovevamo catalogare in modo efficiente e veloce tutti i manifesti. Nonostante questo però riuscivamo a trovare il tempo di guardarci attorno e magari fare qualche foto ai poster dei nostri film preferiti sparsi praticamente ovunque. Per me non era un vero museo, bensi’ un grande parco giochi in cui mi divertivo a scoprire ad ogni manifesto un film nuovo, oppure a fare un salto nel passato con i poster dei miei cartoni animati preferiti che ho guardato centinaia di volte da piccolo. Appena entravi in questo museo era come se il tempo si fermasse e si creasse un mix bellissimo fra tutti i film più vecchi che hanno fatto la storia del cinema e quelli più nuovi che magari non conoscevi. Insomma questo museo è stato una delle mie esperienze didattiche migliori in cui ho appreso diversi elementi del cinema, dalla parte più vecchia a quella più moderna con gli effetti speciali, ed allo stesso tempo l’ho aiutato a cambiare sede. Questa esperienza è stata molto coinvolgente, anche a livello emotivo, infatti non la dimenticherò facilmente.

 

Giulio Giovanardi

Fonte immagine: www.museofermoimmagine.it
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone