Durata: 124 min

Genere: drammatico, biografico, commedia

Distribuzione: 20th Century Fox

Joy è un film del 2015 scritto e diretto da David O. Russell (New York, 20 agosto 1958). Il regista si distingue per la sua imprevedibilità a livello di sceneggiatura: tutte le storie da lui costruite, infatti, sono un continuo susseguirsi di eventi incredibilmente bizzarri e imprevedibili, talvolta assurdi. David O. Russell si dimostra un autore unico, non classificabile, proprio come le sue opere, spesso sottovalutate o scambiate per banali commediole. Un autore che insegue le sue idee e le sue passioni con originalità e personalità, lontano da tendenze del momento o condizionamenti esterni. Note sono le sue collaborazioni con Jennifer Lawrence, Bradley Cooper e Robert De Niro, protagonisti anche del seguente film.

La pellicola è ispirata alla vita di Joy Mangano, inventrice del Miracle Mop nel 1990, il magico mocio per pulire i pavimenti.

Joy (Jennifer Lawrence) è una ragazza dell’East Meadow, New York, di 34 anni. Divorziata con due figli, Joy vive in una casa insieme alla madre, perennemente incollata al televisore a guardare telenovelas, all’ex marito (Édgar Ramírez), che si è piazzato nel seminterrato e non contribuisce alla vita famigliare, e alla nonna Mimi, l’unica che ha sempre assecondato la sua creatività. La protagonista, infatti, fin da piccola, dimostrò di avere un grande spirito di iniziativa, inventando oggetti semplici e utili alla vita quotidiana, stroncato nel tempo a causa del lavoro, che la costringe a fare turni notturni, e la difficile situazione famigliare. Il padre Rudy (Robert DeNiro) ha un’officina meccanica, che gestisce insieme alla sorellastra di Joy, Peggy, con cui la protagonista ha un pessimo rapporto.
Un giorno, però, Joy è costretta a ripulire il ponte di una barca dai resti di calici di vino rosso: i frammenti di vetro che, tagliandola, le provocano dolore, la spingono a creare un nuovo accessorio per la pulizia della casa che non comporti il dover strizzare con le mani il panno usato per pulire. Inizia così la carriera di Joy che, finanziata dalla nuova compagna del padre e supportata dall’ex marito, farà di tutto per mettere a punto il suo Miracle Mop, arrivando perfino a pubblicizzarlo sul canale QVC, diretto da Neil Walker (Bradley Cooper). In questo cammino Joy affronterà molte difficoltà: alcuni cercheranno di estrometterla rubandole l’idea e la sorella, invidiosa, la farà quasi finire in bancarotta. Tuttavia la ragazza, grazie alla sua determinazione, riesce a realizzare i suoi sogni, diventando un’imprenditrice di successo.

Con questa pellicola Jennifer Lawrence si aggiudica il suo terzo Golden Globe e la sua quarta nomination agli Oscar come miglior attrice protagonista.

BELMONTE NICOLA