Fantasia chimerica nel bozzetto di Matteo