Marte

Astronomia

Marte è il quarto pianeta del Sistema Solare in ordine dal Sole; presenta forme simili alla Terra con pianure, vulcani, montagne, canyon e due poli. È anche detto il pianeta rosso. Ha due satelliti, Deimos e Phobos, ma non ha anelli.

Marte orbita intorno al Sole ad una distanza di 228 milioni di chilometri.

La forza di gravità è inferiore a quella della Terra, è pari al 38%. Gli estremi sono rappresentati dai -125° C; la temperatura media è circa -60° C.

5 scoperte che hanno cambiato il nostro modo di vedere Marte

1. Il pianeta con due lune e molti vulcani

Marte possiede due satelliti naturali. La scoperta delle due lune avvenne ad agosto del 1877 grazie a Asaph Hall, dopo che la loro esistenza era ipotizzata da Keplero.

2. Radioattività intensa in superficie

Le particelle ad alta energia che raggiungono il suolo consistono di raggi cosmici, dovuti all’esplosione di supernove, e particelle emesse durante le tempesti solari. Nonostante le radiazioni solari a quelle massime consentite, portare l’uomo su Marte è possibile.

3. Elementi e molecole organiche ci sono, metano non tanto

Dei telescopi terrestri hanno trovato metano nell’atmosfera di Marte circa dieci anni fa. Le sonde e i rover inviati dalla Nasa hanno analizzato il metano presente sul territorio marziano. Dopo tre anni di indagini nel cratere di Gale, il Curiosity ha stabilito che sul pianeta rosso sono presenti, in concentrazioni basse, delle molecole di metano; non è ancora chiaro se sia di origine batterica o vulcanica.

4. Un pianeta da molte morfologie

Nei dintorni del cratere di Gale, Curiosity ha trovato ghiaia, dune di sabbia trasportate da acqua, venature minerali e un tipo di roccia insolita formatosi sottosuolo in un ambiente ricco di acqua e, dopo, salito in superficie.

5. Acqua, in diverse forme ed epoche

Negli anni ‘70 è iniziata la ricerca di acqua su Marte; il primo indizio è stato il ritrovamento di ematite, un minerale che si forma solo con acqua. Hanno seguito i ritrovamenti di solchi attribuiti a fluidi che scorrevano in superficie, ma anche strutture sedimentali generabili solo con liquidi.

Trovata anche acqua salata

Su Marte hanno trovato anche acqua salata e ghiaccio ai poli; dopo anni di osservazioni, arriva dalla Nasa l’annuncio della presenza acqua su Marte che scorre limpida in ruscelli estivi che scompaiono in inverno.

C.d.G.  E.R.