Stop al Femminicidio. “Cari” uomini, eliminate anche solo dalla vostra mente il pensiero di alzare le mani ad una donna. Smettetela di credere che ciò possa rendervi più forti. Viviamo ormai in una società molto più sviluppata sotto tanti punti di vista ed è assurdo pensare che un essere umano possa ancora abbassarsi a tanto, assurdo pensare che possa violentare, sino ad uccidere, una donna. Quanta debolezza si nasconde dietro un gesto del genere e, soprattutto, quanta vergogna. Molte associazioni, al giorno d’oggi, vengono fondate proprio per difendere tante povere donne da un gesto simile; eppure il femminicidio è ancora un fenomeno troppo diffuso, un mostro che non si arrende mai e di cui spesso si sente parlare in TV. Un po’ come se la natura dell’essere umano giustificasse un’azione così brutale, così meschina e ingiusta. Perciò adesso, fatela finita cari uomini, consumate ad una donna l’intelligenza, il profumo e non il suo corpo. E soprattutto, tenete sempre ben a mente la citazione di William Shakespeare:

“Per tutte le violenze consumate su di lei,

per tutte le umiliazioni che ha subito,

per il suo corpo che avete sfruttato,

per la sua intelligenza che avete calpestato,

per l’ignoranza in cui l’avete lasciata,

per la libertà che le avete negato,

per la bocca che le avete tappato,

per le sue ali che avete tarpato,

per tutto questo:

in piedi, signori, davanti ad una Donna!”

                                                                               Nicoletta Milluzzo classe VA