La gita
Abbiamo fatto una gita con tanti buoni frutti
che assomigliavano a tutti.
La gita sulla Napoleonica
e’diventata subito una comica.
Quando il mio amico trovava un tesoro,
diventava rosso come un pomodoro,
quando si divertiva tanto
diventava bianco.
Ho visto tante cose
e ho raccolto tante foglie.
Siamo andati nel boschetto
con un sacchetto
per mettere dentro una castagnetta
e una pignetta.
Il bosco mi piace perché’ e’silenzioso
e grande.
Che bella gita sembrava di essere a casa!
Eravamo sulla Napoleonica bella,
come essere su una stella,
da dove potevi vedere il mare
coperto di sale…

 

 

La zita
Gavemo fatto una zita con tanti boni fruti
che se somigliava tuti.
La zita sulla Napoleonica
Xe diventada subito una comica.
Qualdo el mio amico trovava un tesor
el diventava roso come un pomidor,
Quando che el se divertiva tanto
el diventava bianco.
Go visto tante robe
e go ingrumà tante foie.
Semo andai nel boscheto
con un sacheto
per metter dentro una castagneta
e una pigneta.
El bosco me piasi perché xe silenzioso
e grando
Che bella zita sembrava de eser casa!
Ierimo sulla Napoleonica bela,
come esser su una stela,
de dove te podevi veder el mar
Coverto de sal …

 

 

POESIA IN DIALETTO TRIESTINO

I BAMBINI DELLA 2 B
SCUOLA “UMBERTO SABA”
TRIESTE