Contrastare il bullismo e il cyberbullismo

Io sono molto d’accordo con l’iniziativa che prevede di far conoscere, e successivamente contrastare, il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo tra i ragazzi. Penso altresì che sia giusto che la scuola e la famiglia collaborino per aiutare il/la ragazzino/a a risolvere questi problemi.

Io penso che potremmo fare anche altro come riunire tutti i ragazzi con i loro genitori e far capire quali sentimenti e sofferenze prova il/la ragazzino/a bullizzato/a. Anche  attraverso dei giochi di ruolo: con l’aiuto di attori, per esempio, che fanno finta di essere dei ragazzi e che descrivono con una rappresentazione come vengono trattati male, feriti e spaventati dai loro stessi compagni. Tale modalità potrebbe così far capire che questi comportamenti feriscono delle persone fragili e così magari evitare che si possano ripetere certi comportamenti errati e spiegare che non lo si deve fare.

Anche in televisione c’è un programma che fa vedere dei ragazzi che vengono maltrattati dai loro compagni e i giornalisti cercano di spiegare questo fenomeno e far capire quanto è grave questa situazione.

Lucia Signorelli

I.C.S. “G.Verdi” (Palermo)- Classe  V A