Rap/Trap: la moda del momento

Il termine “trap” deriva dallo slang di strada di Atlanta ed indica il luogo dello spaccio. Questo genere musicale nasce attorno agli anni 2000 negli Stati Uniti ed è caratterizzato dal massiccio utilizzo dell’elettronica. Il tema maggiormente trattato è il mondo della droga e di realtà che si avvicinano molto a quelle della strada. Oggi i nomi più forti sono quelli di Drake, Cardi B, la prima rapper ad arrivare al  umero 1 delle classifiche americane, Migos, Future, Rich the Kid, Young Thug, Lil Uzi Vert XXXTentacion, morto a 20 anni in seguito a una rapina.
La trap giunge in Italia nel 2011 con Guè Pequeno e il suo album “Ragazzo D’Oro”. Oggi tra i maggiori esponenti della Trap italiana: Sfera Ebbasta, Guè Pequeno; Capo Plaza, Ghali, Drefgold, Dark Polo Gang, FSK OLLARETHEGANG. La trap ha influenzato alcune delle parole italiane e il vocabolario della Treccani è stato arricchito con alcuni termini: BUFU, bibbi, eskere, flexare, ghiaccio-ice.
Anche a Catania si sta pian piano sviluppando questo genere musicale, con artisti come Gisma, Zooka e soprattutto L’Elfo. Il dialetto viene utilizzato per affrontare tematiche particolari come la vita nei quartieri più difficili e per abbattere stereotipi e pregiudizi sui ragazzi provenienti da queste realtà.
Il rap è un genere musicale che nasce, come la trap, negli Stati Uniti nei primi anni settanta grazie ai “block party” organizzati  da gruppi di afroamericani. Rap significa “parole con tono deciso” e per questo ancora oggi viene molto criticata come genere musicale.
Una delle particolarità del rap è il freestyle, l’improvvisazione di strofe o rime che danno spesso vita a vere e proprie battaglie, le “ rap battle”.

Il rap iniziò diffondersi in ambito mondiale intorno alla metà degli anni Ottanta. I primi gruppi ad avere un successo globale furono i Run DMC, gli Afrika Bambaataa, i Public Enemy. Gli argomenti maggiormente trattati nel rap sono quelli della strada come: le armi, la droga e la violenza. In America, negli anni Novanta il maggior esponente di questo genere fù Tupac Shakur che venne assassinato nel 1996, come succederà in seguito, purtroppo, alla maggior parte dei suoi colleghi attivi nel campo dei diritti civili. Uno dei primi cantanti a far conoscere questo genere di musica in Italia, fu Jiovanotti che aprì le porte a molti altri gruppi e cantanti rap come, gli Articolo 31 di J-Ax e Neffa intorno alla metà egli anni 90. I rapper più conosciuti in questi anni sono principalmente: Gemitaiz, Madman, Salmo, Fabri Fibra, EmisKilla.

Samuela Guzzardi e Lizzio, III B sa