Quest’anno scolastico sarà molto diverso dagli altri,la nostra scuola è la prima a riaprire, siamo un po’ delle “cavie”, scherzosamente parlando. È una cosa un po’ forzata ma dovuta, dovevamo ripartire prima o poi. 

Le mascherine,il distanziamento, il gel disinfettante, lo spray per pulire, anche la cosa più banale sembra essere una potenziale arma batteriologica. 

Non ho paura sinceramente, è scoppiata questa “guerra” e dobbiamo combatterla. Mi dispiace perché non c’è più la libertà di una volta, ma dobbiamo farcene una ragione e andare avanti. 

Con questi banchi distanziati sembra come quando il tuo compagno di banco è assente e tu non sai con chi chiacchierare, giocare,scherzare, ti senti un po’ solo, non puoi più avvicinarti al più bravo della classe per copiare, sempre scherzosamente parlando. 

Ogni giorno entri in classe e disinfetti il tuo banco,ogni giorno per tutti i giorni. 

Spero che riusciremo a contenere questo virus e proseguire l’anno scolastico normalmente. Spero anche di non tornare a fare video lezioni perché è stato bello all’inizio sì, per la novità, ma effettivamente stare 5 ore in video non è tanto piacevole, poi ci sono problemi di connessione eccetera… 

Spero solo che non ricadiamo di nuovo, sono fiducioso, ce la faremo.