Tutti gli articoli: Istituto "G. Carducci" di Comiso (RG)

Nell’oscurità…

E’ in un solo momento che il cuore si arrende! Il  mondo intero ti scivola tra le dita; e credi di aver esaurito ogni speranza e che l’universo svanisca senza freni! Lo sguardo si fa più intenso, gelido come un uragano artico! Ma in lontananza una luce avanza, un barlume viene e va, lampeggia ad intermittenza, […]

Sfumature d’incanto…

  Respira, apprendi, passo dopo passo, la filosofia della vita. Il genuino senso della natura, che è proprio lì, nella sua sconcertante semplicità: lo puoi cogliere solo tu, aspetta solo te, ansioso di essere svelato. di inebriarti i sensi! Avvicinati, odi il cinguettio degli uccelli, lo struscio delle foglie mosse dal vento, il levarsi pallido […]

Solo polvere in balia delle onde…

Onde, onde, tantissime onde! Quale più grande e bella espressione della maestà della natura, della sua forza primitiva, ancestrale. Abituati a sottovalutarle, solo perché le vediamo morire stremate, assottigliate una volta giunte a riva, sulla battigia, dimenticando che esse hanno un cuore vivo, pulsante, impetuoso, dirompente.  Un’onda, nella sua energia sovrumana, non riflette sul fatto, […]

Come Pascoli docet…

Milioni di pagine bianche danzano attorno a me, cercano di calamitare quante più idee possibili che la mia mente, come una fucina, crea in continuazione. Mi sento come un fiore in primavera, che tramite il suo stesso polline lanciato nell’aria, richiama insetti e moscerini di ogni specie, attratti dai suoi colori variopinti. Le idee, però, […]

PROFUMO DI GELSOMINO

Di profondo e inebriante aroma di gelsomino, da stordire i sensi l’aria è tutta pregna all’intorno, l’atmosfera ne è satura fino allo sfinimento! Insieme alla brezza lieve, del mare, il profumo vaga, aleggia, si espande nell’aria fresca del mattino inebriando le case, che si stagliano singolari: non assomigliano a quelle di campagna, né a quelle […]

Grido silenzioso

Rimbombano, come tuoni delle urla dagli anfratti di sotto: qualcosa si è rotto! Lui, ignaro, non capisce, non ode i pianti amari, il rancore che gli animi rode! Non capisce ciò che si stiano dicendo, come, a brandelli, si stiano offendendo! Intuisce la lacerazione, lo strazio imminente e muore, sì, muore per sempre dentro! Ora, […]